INFORMATIVA PRIVACY

ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13, del Regolamento UE 2016/679
relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.

Desideriamo informarLa che conformemente con quanto previsto dal Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali 2016/679, dal D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 c.d. Codice Privacy e dal D.lgs. 10 agosto 2018, n. 101, il nostro obiettivo è proteggere i diritti e le libertà fondamentali delle persone fisiche, in particolare il diritto alla protezione dei dati personali. Ai sensi dell’articolo 13 del REG. UE 2016/679, La invitiamo, pertanto, a prendere atto della seguente informativa generale in merito al trattamento dei dati, svolto da FARMACIE MANTOVANE SRL, nell’esercizio della sua attività istituzionale in tutti i settori di intervento.

  1. Estremi identificativi del Titolare e Responsabile Protezione dei Dati

Il Titolare del trattamento è FARMACIE MANTOVANE SRL – con unico socio e sede in Piazzale Michelangelo 1, 46100 Mantova. Il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD) di FARMACIE MANTOVANE SRL, individuato per la tutela di tutti gli interessati può essere contattato inviando un email a: privacy@aspefmantova.it

  1. Finalità del trattamento e base giuridica

I TRATTAMENTI SVOLTI DA FARMACIE MANTOVANE SRL SONO TUTTI CONNESSI ALLA GESTIONE DEI SERVIZI ISTITUZIONALI EROGATI E QUINDI FINALIZZATI ALL’ATTIVITÀ DI ASSISTENZA SANITARIA E/O SOCIALE DELLA PESONA RICHIEDENTE; SONO DEFINITI SULLA BASE DEGLI ACCORDI PRECONTRATTUALI BASATI SULLA RICHIESTA DELL’INTERESSATO E CONTRATTUALI SIGLATI E NEL RISPETTO DEGLI OBBLIGHI DI LEGGE COLLEGATI; SONO ATTUATI SOTTO LA DIREZIONE DI PROFESSIONISTI SOGGETTI AL SEGRETO PROFESSIONALE.

Così come sopra delineato il trattamento dei dati di FARMACIE MANTOVANE SRL è lecito e non soggetto alla raccolta di consenso, ai sensi dell’ART.6 co.1 lett. b) e dell’ART.9 co.2 lett.h) del Reg.UE 16/679. Il trattamento dei dati personali potrà essere anche coinvolto nella gestione di processi aziendali quali: a) eventuali collaborazioni professionali esterne per l’adempimento degli obblighi di legge; b) tutela dei diritti contrattuali; c) analisi statistiche interne; d) tutela del patrimonio e sicurezza sul lavoro (videosorveglianza).

Ulteriori trattamenti dei dati personali, che potrebbero presentare rischi specifici per i diritti e le libertà fondamentali, nonché per la dignità degli interessati, saranno effettuati, in conformità alle leggi e ai regolamenti, previa ulteriore nota informativa e, dove richiesto, previo rilascio di specifico consenso.

  1. Modalità del trattamento

I dati personali verranno trattati in forma cartacea, informatizzata e telematica ed inseriti nelle pertinenti banche dati cui potranno accedere unicamente gli incaricati al trattamento dei dati. Tutte le operazioni di trattamento dei dati sono attuate in modo da garantire l’integrità, la riservatezza e la disponibilità dei dati personali.

  1. Periodo di conservazione dei dati

I Suoi dati saranno conservati per il tempo necessario al perseguimento delle finalità per i quali sono stati trattati, fatto salvo il maggior tempo necessario per adempiere ad obblighi di legge in ragione della natura del dato o del documento o per motivi di interesse pubblico o per l’esercizio di pubblici poteri. La conservazione sarà attuata anche ai fini amministrativi anche per la tutela dei diritti contrattuali riservati alle parti.

  1. Ambito di comunicazione dei dati

I dati personali e sensibili non verranno in alcun modo diffusi, ma potranno essere trasmessi/comunicati agli enti competenti, di seguito indicati, per finalità amministrative e istituzionali ma nei limiti delle finalità sopra esposte e nei limiti consentiti dalla normativa: soggetti pubblici (altre Aziende Sanitarie, Regione – nell’assolvimento del debito informativo dovuto alla Regione Lombardia ed alla ATS competente – AGENZIA DELLE ENTRATE, INAIL, INPS, Comuni, ecc.) e/o privati (Strutture sanitarie private, come laboratori di analisi) coinvolti nel percorso diagnostico terapeutico assistenziale; compagnia assicurativa di FARMACIE MANTOVANE SRL al fine di tutelare gli operatori e FARMACIE MANTOVANE SRL stessa nelle ipotesi di responsabilità; Enti Previdenziali per gli scopi connessi alla tutela della persona assistita; Autorità Giudiziaria e/o Autorità di Pubblica Sicurezza, nei casi espressamente previsti dalla legge; soggetti terzi che effettuino operazioni di trattamento dati personali per conto di FARMACIE MANTOVANE SRL, appositamente qualificati Responsabili del trattamento ai sensi dellart.28 del Reg.UE 16/679 e tenuti al rispetto degli adempimenti in materia di protezione dati, in virtù di apposito atto stipulato con FARMACIE MANTOVANE SRL; I Suoi dati non verranno trasferiti ad un paese terzo o ad una organizzazione internazionale diversi dai paesi o dalle organizzazioni soggetti alle norme di diritto UE.

Inoltre, nei limiti finalità indicate al punto 2 i dati potranno essere comunicati anche ai seguenti soggetti (a mero titolo esemplificativo):

  • istituti bancari per la gestione di incassi e pagamenti;
  • amministrazioni finanziarie o istituti pubblici in adempimento di obblighi normativi;
  • società e studi legali per la tutela dei diritti contrattuali;
  1. Diritti di cui agli artt. 7, 15, 16, 18, 20, 21 e 22 del REG. UE 2016/679

La informiamo che in qualità di interessato ha oltre il diritto di proporre reclamo a all’Autorità di controllo, i diritti qui sotto elencati, che potrà far valere rivolgendo apposita richiesta al Titolare del trattamento e/o al responsabile del trattamento, come indicati al punto 1.

Art. 15 – Diritto di accesso

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle informazioni riguardanti il trattamento.

Art. 16 – Diritto di rettifica

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.

Art. 18 – Diritto di limitazione del trattamento

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi:

  1. a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali;
  2. b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo;
  3. c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;
  4. d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato.

Art. 20 – Diritto alla portabilità dei dati

L’interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti.

Nell’esercitare i propri diritti relativamente alla portabilità dei dati a norma del paragrafo 1, l’interessato ha il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare del trattamento all’altro, se tecnicamente fattibile.

Art. 21 – Diritto di opposizione

L’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni.Si ricorda all’interessato che il PROVV Agenzia Entrate 29/07/2016) ha garantito il diritto di OPPOSIZIONE DELL’ASSISTITO A RENDERE DISPONIBILI ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE I DATI RELATIVI ALLE SPESE SANITARIE.

Art. 22 – Diritto di non essere sottoposto a processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione

L’interessato ha il diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona.

Il Titolare del trattamento
Farmacie Mantovane srl

SISTEMA TESSERA SANITARIA

(PROVV Agenzia Entrate 29/07/2016)
OPPOSIZIONE DELL’ASSISTITO A RENDERE DISPONIBILI ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE I DATI RELATIVI ALLE SPESE SANITARIE
Informativa ai sensi dell’art.13 del Reg.UE 16/679

Ciascun assistito può esercitare la propria opposizione a rendere disponibili all’Agenzia delle entrate, i dati relativi alle spese sanitarie sostenute nell’anno precedente e ai rimborsi ricevuti nell’anno precedente per prestazioni parzialmente o completamente non erogate, per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

L’opposizione viene manifestata con le seguenti modalità:

  1. a) nel caso di scontrino parlante, non comunicando al soggetto che emette lo scontrino il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria;
  2. b) negli altri casi chiedendo verbalmente al medico o alla struttura sanitaria l’annotazione dell’opposizione sul documento fiscale. L’informazione di tale opposizione deve essere conservata anche dal medico/struttura sanitaria (art. 3 del Decreto del Mef del 31 luglio 2015)

Le disposizioni di cui al punto b), si applicano con riferimento alle spese sanitarie, relative a prestazioni erogate da parte delle strutture autorizzate per l’erogazione dei servizi sanitari, ancorché non accreditate.

Inoltre, l’opposizione può essere effettuata, in relazione ad ogni singola voce, dal 1° al 28 febbraio dell’anno successivo al periodo d’imposta di riferimento, accedendo all’area autenticata del sito web dedicato del Sistema Tessera Sanitaria tramite tessera sanitaria TS-CNS oppure tramite le credenziali Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle entrate.

L’assistito può consultare l’elenco delle spese sanitarie e selezionare le singole voci per le quali esprime la propria opposizione all’invio dei relativi dati da parte del Sistema Tessera Sanitaria all’Agenzia delle entrate per l’elaborazione della dichiarazione precompilata (730 precompilato) accedendo al sito: http://sistemats1.sanita.finanze.it/

L’opposizione all’utilizzo dei dati relativi alla spesa sanitaria comporta che la spesa e il relativo rimborso non siano resi disponibili all’Agenzia delle entrate per l’elaborazione della dichiarazione precompilata.

Dal 1° ottobre dell’anno di riferimento al 31 gennaio dell’anno successivo, l’assistito, in alternativa alla modalità di cui al punto precedente, può esercitare l’opposizione a rendere disponibili all’Agenzia delle entrate i dati aggregati relativi ad una o più tipologie di spesa comunicando all’Agenzia delle entrate (si vedano le istruzioni presso: http://www.agenziaentrate.gov.it

L’opposizione all’utilizzo delle spese sanitarie e dei rimborsi può essere esercitata direttamente dall’assistito che abbia compiuto i sedici anni d’età. Se l’assistito non ha compiuto i sedici anni d’età o è incapace d’agire l’opposizione viene effettuata per suo conto dal rappresentante o tutore.

Resta ferma la possibilità per il contribuente di inserire le spese per le quali è stata esercitata l’opposizione nella successiva fase di modifica o integrazione della dichiarazione precompilata, purché sussistano i requisiti per la detraibilità delle spese sanitarie previsti dalla legge.